I Dana-ri non fanno la felicita’..

E’ di poche ore la notizia che il finanziere ( di origini ferraresi) del DUBAI , Pablo Dana ha acquisito tramite la societa’ Heritage Sports Holding Ltd una quota del 25% del pacchetto azionario del Mantova 1911 , di recentissima costituzione (luglio 2017) dopo l’assegnazione alla cordata Di Tanno/Penta, da parte del sindaco Palazzi , dell’incarico di richiesta del diritto sportivo di Serie D per la stagione in corso.
Fatto decisamente “curioso” è quello che il Sig. Dana ha partecipato come concorrente all'”asta” indetta dal sindaco di Mantova Palazzi e da questi è stato evidentemente non ritenuto idoneo per l’acquisizione di un diritto/onore , cioè quello di rappresentare la citta’ di Mantova nello sport nazionale.
C’è quindi qualcosa che stride in tutto cio’, con un pretendente “scartato” e cacciato dall’uscio che poi dopo pochi mesi rientra dalla finestra e con una percentuale di tutto rispetto (25%). Non possiamo ne vogliamo giudicare l’operato e la persona del nuovo azionista, se non riportare le notizie apparse sui vari social e testate internet, nelle quali il sig.Dana non è mancato di comparire, prima come azionista in pectore (non formalizzato) del Pisa Calcio nel 2016, poi nella “cordata” di Mr.Bee in corsa per l’acquisizione del Milan Fc, poi come commerciante di Caffe‘, poi come “facilitatore” .
Siamo stati purtroppo facili profeti mesi orsono, quando avevamo avanzato perplessita’ all’ingresso della “cordata” romana DeSanctis/Folgori, con l’esito purtroppo noto a tutti, come eravamo da sempre scettici sulle scelte del trio Bompieri-Tirelli-Giovanardi di “scaricare” le quote a persone che di Mantova e del Mantova non se ne sarebbero minimamente interessati , ricordando benissimo che gli stessi avevano già avuto contatti con un “finanziere” del Dubai prima di cedere alla cordata Di Loreto/Musso, artefici pure loro , seppur indirettamente, dell’ultimo fallimento. Ed ora ecco al momento “giusto” RI-comparire un finanziere del Dubai e la domanda è lecita: “Che sia sempre Lui il famigerato finanziere del Dubai nominato invano anni orsono?…..”
I tifosi , che NON HANNO l’ANELLO AL NASO, nel frattempo hanno espresso tutte le loro perplessita’ su questa mossa della dirigenza mantovana, che a luglio si era assunta un onere/onore di riaprire un nuovo ciclo, per il momento solo a parole e ora ANCHE con DANA-ri altrui….