Dilettanti: chi sale e chi scende dopo l’ultimo turno di campionato




Da questa settimana proporremo  le “montagne russe” del calcio mantovano, con l’indicazione delle formazioni che sono in risalita o in discesa rispetto alle prospettive iniziali od agli ultimi turni di campionato. Naturalmente ognuno legga il tutto come una semplice opinione sia nella buona che nella “cattiva” sorte…perchè nel calcio come nella vita si fa fatica a salire ma presto a scendere..

CHI SALE

Governolese: la vittoria contro la Romanese ha ridato fiducia ad un ambiente che nelle ultime domeniche aveva il morale in ribasso, ma per confermare la risalita necessita subito una conferma nel derby di domenica prossima con il San Lazzaro.

Sporting Club: è la vera e propria squadra da battere in questo inizio di campionato di Promozione. I goitesi fino ad oggi non hanno sbagliato un colpo e sono meritatamente al comando della graduatoria con tutte le intenzioni e possibilita’ di rimanerci a lungo.

NAC Curtatone: vittoria decisamente importante e preziosa sul campo di Pralboino per i ragazzi di patron Ferretti ormai a ridosso delle zone nobili della classifica. Dopo due pareggi consecutivi la risalita si spera abbia inizio.

Borgo Virgilio: i giovani ragazzi del duo Bellini-Tabarelli stanno confermando la bonta’ del settore giovanile virgiliano. I sette punti conquistati e la vittoria contro il lanciatissimo Sermide, confermano il buon momento dei blucelesti.



 

CHI SCENDE

Suzzara: brutta stop per le zebrette bianconere sul difficile campo della Bagnolese. La speranza è che si sia trattato di un semplice episodio e che la corsa riprenda spedita già da domenica scorsa contro il Borgosatollo.

Gonzaga: per i biancocelesti un altra sconfitta contro una delle formazioni di punta del campionato. Certo il calendario fino ad oggi non ha aiutato i biancoazzurri ma da domenica ci si aspetta una deciso colpo di coda.

Asola: non è decisamente un buon inizio di campionato per i biancorossi di patron Tozzo, in alcune fasi anche sfortunati nelle conclusioni. E’ necessario un cambio di rotta per abbandonare zone della classifica che a lungo termine potrebbero diventare pericolose.

River: per i rivieraschi di Revere fino ad oggi le soddisfazioni sono state nulle, e quindi è assolutamente necessario un cambio di passo in quanto a tutt’oggi la formazione biancorossa sembra la piu’ in difficoltà del gruppo.

Sustinente: spiace sottolineare le 38 reti subite in tre incontri, e non certamente per colpa dell’eterno portiere Moretti che alla veneranda eta’ di 51 anni si è rimesso in gioco, ma  la situazione non è affatto piacevole e se proseguirà con questa tendenza, sarà veramente difficile far trovare motivazioni in positivo agli atleti gialloblu. Necessita un bell’esame di coscienza da parte della dirigenza.