Il Mantova rinuncia al ripescaggio… ma qualcosa non quadra



E’ trascorsa una settimana dalla disgraziata sconfitta casalinga nella finale playoff con la ProSesto,  partita spartiacque che a detta della dirigenza mantovana  , doveva rappresentare l’elemento indispensabile per provvedere alla richiesta di ripescaggio, ed ecco che con le finali di ieri si è definita la graduatoria finale  utile per richiedere eventuali ripescaggi in Serie C , nel caso molto probabile di diverse defezioni nella categoria superiore. Ecco le graduatoria finale:

Graduatoria Ripescaggi in Serie C squadre vincenti play-off
1) Matelica 2.60 (2.10+0.50 vincente della Coppa Italia)
2) Audace Cerignola 2.20
3) Lanusei 2.18
4) Modena 2.14
5) Pro Sesto 2.02
6) Turris 1.97
7) Ponsacco 1.92
8) Campodarsego 1.76
9) Inveruno 1.58

Graduatoria Ripescaggi in Serie C squadre perdenti play-off
1) Mantova 2.44
2) Taranto 2.08
3) Adriese 2
4) Reggiana 1.94
5) Latte Dolce 1.86
6) Gavorrano 1.68
7) Recanatese 1.65
8) Ligorna 1.58
9) Marsala 1.55


Viene subito agli occhi che sono ben 9 le formazioni che precedono i biancorossi nella graduatoria utile, alle quali saranno da aggiungere almeno 1-2 formazioni retrocesse dalla Serie C ( ma che dovranno essere virtuose e con determinati parametri di solidita’ definiti dalla FIGC).  Nel corso della settimana , altre dirigenze, quali a puro titolo di esempio Modena, Taranto, Reggiana hanno dato la loro eventuale disponibilita’ a valutare positivamente un ripescaggio , mentre dalla riunione fiume del 24/5 a Carpi dalla dirigenza mantovana è uscito un nulla di fatto, un NIET che di fatto chiude  tale possibilita’ con una parziale e non del tutto comprensibile giustificazione relativa alla tempistica dell’eventuale “balzo” che di fatto non permetterebbe una corretta e puntuale strategia di mercato.  A prima vista il discorso non farebbe una piega, ma ricordiamo a tutti , dirigenti compresi, che lo scorso anno una tale IMOLESE , ora impegnata nelle semifinali nazionali dei play off per la Serie B (!!!) è stata ripescata agli inizi di Agosto, rinunciando all’amichevole in programma proprio con i biancorossi . Ora qualcuno dovrà spiegare come hanno fatto i dirigenti imolesi a comporre una formazione competitiva come quella che attualmente è in corsa per il doppio salto; o sono dei maghi del mercato, od hanno fatto il cammino di Santiago di Compostela chiedendo una grazia, od hanno pescato i conigli da cilindro oppure sono professionalmente persone giuste al posto giusto, sfruttando certamente anche ad una buona dose di fortuna che nello sport è necessaria ma  che non alberga  in Viale Te purtroppo da 9 anni ( non da 20 sig. Righi ..). Od i motivi di fondo sono sostanzialmente altri ? Vedasi i 300+300 euro da versare , somme che  molte delle formazioni che precedono i biancorossi in graduatoria non hanno nessuna intenzione di sborsare visto lo scarso bacino d’utenza, tradizioni, seguito di pubblico e strutture ( leggasi Matelica, Lanusei, Ponsacco, Campodarsego, Inveruno a puro titolo d’esempio…).



A nostro parere la chiarezza non è stata fatta, prima della finale pompando a piu’ non posso per il risultato positivo che avrebbe certamente aperto la strada ad un ripescaggio, per poi “arrendersi” subito all’evidenza degli pseudo  tempi biblici ,rinunciando ad una possibilita’ remota fin che si vuole ma comunque possibile.
Dopo la feroce delusione sportiva da eterni secondi ,  il popolo biancorosso avrebbe avuto bisogno di una prova di FORZA della Societa’, che tanto sbandiera la propria solidita’ , mai messa in discussione peraltro, con un forte segnale di inseguire ugualmente un obiettivo difficile ma non impossibile  come il ripescaggio, dando in tal modo  dimostrazione di un qualcosa che al momento manca e che aumenta le nostre perplessita’ sulla reale volonta’ di far tornare in alto il calcio biancorosso. A tutto cio’ si accumula anche il possibile passaggio in Serie A del Verona di Setti….con evidenti ed in parte giustificate attenzioni che ci vedrebbero relegati ad essere i “BRUTTI ANATROCCOLI”…. NOI NON LO MERITIAMO!!! IL POPOLO BIANCOROSSO NON LO MERITA!!