Mantova 1911 : domenica con il Legnago una domenica speciale

Dopo i tre successi consecutivi ottenuti in campionato, ultimo dei quali il poker rifilato in trasferta al Delta Porto Tolle, il Mantova 1911 domenica 15 è atteso dal derby contro il Legnago, formazione nella quale sono presenti diversi ex dirigenti ed atleti biancorossi, quali l’ex Direttore Generale Mario Preto, gli ex giocatori Zanetti e Guarco e non ultimo la bandiera biancorossa Manuel Spinale che per ben 12 anni ha vestito la casacca mantovana.

Sarà quindi una giornata particolare nella quale i sentimenti di riconoscenza reciproca tra il Mantova ed i suoi tifosi ed il grande Spinale, dovranno essere abbandonati per 90 minuti, ma indipendentemente da come terminerà la contesa, l’affetto reciproco rimane e rimarrà sempre.

Spinale è stato l’atleta che piu’ di altri ha incarnato la dimostrazione che pur non avendo eccelse qualita’ tecniche, con lo spirito di sacrificio, la serietà e la costanza si possono raggiungere anche in questo calcio malato, obiettivi che a prima vista potevano essere impossibili. La conferma è la scalata con il Mantova Calcio dalla C2 alla quasi serie A , rubata dal vergognoso spareggio di Torino che di fatto ha stroncato piu’ di una carriera degli atleti dell’epoca, Spinale su  tutti.

Ma la volontà, la serietà e la modestia di un UOMO come Spinale hanno avuto la meglio sulle traversie della vita calcistica, e Manuel puo’ a giusta ragione essere indicato come uno delle ultime bandiere biancorosse e questo l’intera tifoseria non lo dimenticherà mai.

Domenica Spinale si accomoderà sulla panchina avversaria, e per una volta al termine dell’incontro non sarà obbligato a chiedere, come fa ogni domenica, il risultato del “Suo” Mantova; noi da tifosi biancorossi speriamo che per 90′ i nostri colori abbiano la meglio, ma da Lunedi prossimo Spinale sarà sempre e comunque uno degli atleti della “hall of fame” biancorossa.