Mantova: Altinier ed il ritorno del figliol prodigo

Colpaccio a sorpresa della dirigenza biancorossa che nella piu’ totale riservatezza ha provveduto a mettere a segno un colpo di mercato decisamente importante e di grossa caratura , quale il ritorno in biancorosso di Cristian Altinier di Cerese, già noto ai tifosi biancorossi per aver fatto tutta la trafila delle giovanili fino al debutto in prima squadra ai tempi di Alberto Castagnaro che, da buon intenditore di calcio contrariamente a chi negli ultimi otto anni ha seduto sulla poltrona di viale Te, aveva da subito ravvisato in lui le caratteristiche da tipico uomo d’area, ricordando nelle movenze e della lucidita’ sotto porta il Pippo Inzaghi dei bei tempi.



Lasciata suo malgrado la Sua Mantova dopo 11 presenze e 2 gol in Serie B al Frosinone, Cristian ha confermato le caratteristiche di bomber di razza a San Bonifacio (allora in Serie C portato in rossoblu caso strano da Alberto Castagnaro…), Portogruaro in Serie B , Benevento, Como, Ascoli, Padova, Reggiana sempre andando a segno con puntuale regolarita’ raggiungendo spesso la doppia cifra di marcature.
Dal prossimo campionato Cristian , dopo aver scontato le sei giornate di squalifica causate dalle proteste avvenute nello spareggio Playoff Robur Siena-Reggiana che ha visto l’esclusione dei granata dalla finale, guidera’ l’attacco biancorosso che a questo punto, con la presenza di Scotto, Ferri Marini, Ferrari si presenta di categoria decisamente superiore, facendo già sognare i tifosi biancorossi.