Mantova Femminile all’inglese con il Bettinzoli

Vittoria all’inglese per 2-0 delle ragazze del duo Placchi-Arvani contro un Bettinzoli sceso al Quarantini di Cerese deciso a vendere cara la pelle ed autore di un incontro principalmente  disputato a difesa della propria porta , con una condotta di gara molto ordinata. Le mantovane hanno avuto ragione della Maginot bresciana solo nel finale dell’incontro grazie a due belle marcature di Cutarelli e di Placchi , che hanno permesso alla formazione mantovana di scavalcare in classifica le rivali dello Speranza Agrate fermate sul pareggio in casa di un redivivo Piacenza.

La gara è stata disputata interamente nella metà campo bresciana, ma le mantovane nel primo tempo hanno giocato piuttosto contratte e le folate degli avanti biancorossi sono state ben arginate dalla difesa ospite che solo in un occasione è andata vicino alla capitolazione, per merito di Bettinardi che ha colpito una clamorosa traversa con un gran tiro dal limite dell’area. Nella ripresa il copione non è mutato, con le biancorosse che si sono trovate in inferiorità numerica a causa di una cervellotica espulsione comminata dal direttore di gara a carico di Boni rea di aver reagito ad insulti provenienti dalle tribune. Le mantovane non si sono demoralizzate ed anzi hanno ulteriormente alzato il baricentro e pressato le bresciane, ed a dieci minuti dal termine ci ha pensato Cutarelli a rompere gli indugi ed insaccare alle spalle del portiere ospite, imitata cinque minuti dopo da Placchi che ha insaccato di testa un pallone servito da Dal Frà sugli sviluppi di un calcio di punizione da fondo campo.

Con questa vittoria e grazie al pareggio dello Speranza Agrate, il Mantova si colloca in solitario al secondo posto, posizione che potrebbe essere mantenuta fino al termine della stagione regolare se le ragazze in biancorosso manterranno la giusta concentrazione e consapevolezza dei propri mezzi, evitando cali di tensione come ieri ( Domenica ndr) contro una formazione come il Bettinzoli , quadrata si , ma che in altre situazioni non poteva impensierire, una formazione come quella biancorossa decisa ad ottenere il salto di categoria.