Mantova: partenza sprint della campagna abbonamenti…aspettando Setti

E’ partita a spron battuto ed in anticipo rispetto al passato la campagna abbonamenti del Mantova 1911 , con la sottoscrizione al 06/08/2018 di 359 tessere, che sono destinate ad aumentare costantemente nelle prossime settimane grazie al ritorno dalle ferie di buona parte dei tifosi e dopo la sontuosa campagna acquisti estiva culminata  con il ritorno del figliol prodigo Cristian Altinier. E’ quindi possibile e per certi versi auspicabile,  il superamento del numero di tessere vendute lo scorso anno pari a 1.139, con una non tanto malcelata speranza di superare il tetto dei 1500 abbonati.

La sottoscrizione dell’abbonamento, oltre ad essere estremamente conveniente in termini economici , è un atto di fede e di sostegno ad una societa’ che dopo il flop dello scorso anno, oltre ad essersi rinnovata nella compagine azionaria con l’ingresso della Fiduciaria Emiliana in rappresentanza di patron Setti, ha dimostrato con i fatti di voler cercare di primeggiare nel girone di Serie D che le sarà assegnato dalla Federazione nei prossimi giorni.

La convenienza economica è evidente, dal momento che a puro titolo di esempio con l’acquisto del singolo biglietto d’ingresso in curva del costo di € 15 ,l’abbonamento di curva del costo di 60€ viene quindi ammortizzato con la visione di sole 4 partite ai quali si aggiungono  ulteriori benefici quali l’evitare code agli sportelli o gli acquisti in prevendita.  Per la tribuna laterale l’abbonamento viene ammortizzato con la visione di 6 incontri, per la tribuna centrale di 8 incontri.



Un ulteriore spinta alla sottoscrizione potrebbe venire anche dall’uscita allo scoperto ufficiale nei confronti della piazza da parte di patron Setti che, da quando ha assunto il timone della societa’ mantovana, ha sì interamente ed anche giustamente demandato ogni incarico operativo e direzionale al Presidente Masiello ed al DS Righi, lasciando pero’ un alea di mistero  evidente a tutti, visto che la reale proprieta’ è dell’industriale carpigiano e che eventuali dichiarazioni dello stesso avrebbero una portata motivazionale e di maggior “peso” di quanto espresso dai dirigenti sopra indicati.

Per la prima volta nella centenaria storia biancorossa un azionista di maggioranza NON si presenta direttamente alla piazza.  Se è vero che la tifoseria di dichiarazioni roboanti ne fa sicuramente a meno e che la contemporanea scomoda  presidenza dell’Hellas Verona da parte di Setti e l’essere il maggiore azionista del Mantova, rischiano di creare malumori nelle reciproche tifoserie, è altrettanto vero che il silenzio totale a fronte di un “segreto di Pulcinella” potrebbe avere un effetto boomerang che è assolutamente da evitare visto il crescente entusiasmo ritrovato dalla piazza mantovana desiderosa di sentire a voce le parole del nuovo “patron”.

#unasfidadavincereinsieme



Qui di seguito tutti i prezzi, settore per settore, di ticket stagionali e biglietti singoli.

ABBONAMENTI

CURVA TE                      –  Intero: 60 euro; Ridotto (donne e over 65): 50 euro; Under 16: 20 euro.

TRIBUNA LATERALE – Intero: 150 euro; Ridotto (donne e over 65): 120 euro; Under 16: 20 euro.

TRIBUNA CENTRALE – Intero: 250 euro; Ridotto (donne e over 65): 200 euro; Under 16: 20 euro.

POLTRONISSIME (AREA HOSPITALITY INCLUSA) – Prezzo unico: 650 euro.

BIGLIETTI SINGOLI

CURVA TE                      – Intero: 15 euro; Ridotto 10 euro.

TRIBUNA LATERALE – Intero: 25 euro; Ridotto: 20 euro.

TRIBUNA CENTRALE – Intero: 30 euro; Ridotto: 25 euro.

POLTRONISSIME (AREA HOSPITALITY INCLUSA) – Prezzo unico: 60 euro.

CURVA OSPITI              – Prezzo unico: 15 euro