Mantova sconfitto nel big match

Quando si pensava ( sperava ) di aver finalmente trovato la quadra, vedasi una squadra che potesse vincere questo girone di Serie D decisamente alla portata di una societa’ blasonata quale E’ e DEVE essere il Mantova, ecco che i padovani del Campodarsego calano il poker al quale i biancorossi rispondono con una “coppia”, troppo poco per portare a casa l’ALL IN del match.

E pure le cose di erano messe decisamente bene per i biancorossi, visto che il guizzante Carrasco aveva portato in vantaggio la truppa di mister Cioffi, spianando la strada ad una possibile ulteriore vittoria in trasferta. Cosi purtroppo non è stato, ed è bastato un quadrato Campodarsego a rifilare una terribile quaterna che ha affossato le speranze di risultato del Mantova 1911.

Una sconfitta ci puo’ stare, dopo la veloce rincorsa effettuata nelle scorse settimane, ma ci lasciano decisamente perplesse le dichiarazioni post partita dei dirigenti e del massimo azionista Di Tanno, il quale demanda alla raccolta di sponsor eventuali interventi di mercato. MA SIAMO SU SCHERZI A PARTE!!!!??? Cari signori, questo è un campionato che è dimostrato dai fatti, è di mediocre livello ed un Mantova rinforzato come si deve ha tutte le possibilita’ per vincerlo, a meno che non si voglia fare il callo alla categoria o non si voglia investire. Nessuno ha ordinato a nessuno di prendere in mano una societa’ di calcio, salvo smentite da qualcuno che era a luglio nella camera dei bottoni….

Aggiungiamo che gli allenatori del settore giovanile devono ancora percepire i già limitati rimborsi spese promessi ed il quadro è tutt’altro che edificante, se pensiamo che uno dei progetti di crescita della nuova dirigenza era puntare sul settore giovanile.

Vogliamo parlare proprio del Settore Giovanile? Certo. Per avere futuro cari signori, è necessario che chi si impegna nel progetto venga pagato e soprattutto che vengano mantenuti ed avviati rapporti CHIARI E SERI con le societa’ minori della provincia, dove impazzano cartelli di affiliazione a societa’ sportive limitrofe quali CHIEVO, ATALANTA ( a Virgilio!!! a due Km da Mantova!!!), VERONA, PARMA, CREMONESE (!!!)  e via dicendo.. E’ evidente che i migliori talenti della provincia se ne “nasceranno” vengano poi accasati a queste formazioni e che in biancorosso vestano solo gli “scarti” delle stesse ( con tutto il rispetto per i giovani atleti pieni di belle speranze) . E’ evidente che i vari Lasagna, Micai, Leali solo per nominare i piu’ famosi prendano altre direzioni!!! Qui nessuno ha mai fatto nulla dopo i tempi di Lori, per risollevare il settore giovanile, considerandolo SOLO UN COSTO!!! E nessuno sembra averne intenzione nemmeno nel futuro. E questa sarebbe una societa’ che guarda al Futuro??? Ma per favore non prendiamoci in giro.

I risultati delle politiche sbagliate sui giovani atleti sono davanti agli occhi di tutti, e sarà sempre piu’ difficile recuperare i rapporti con le societa’ della Provincia, deluse dai comportamenti della maggiore squadra calcistica del capoluogo. Solo da un progetto SERIO E CONDIVISO con tutte le societa’ dilettantistiche locali potrà ripartire un NUOVO PROGETTO, ma ci vuole volontà e programmazione, viceversa saremo sempre a commentare sconfitte a Campodarsego, Cjarlins Muzane, e via dicendo.