Per mister Brando ultimo tango a..Mantova

La notizia era nell’aria da alcune ore, ma ha avuto pochi minuti fa i crismi dell’ufficialita’. Il Mantova 1911 con un laconico comunicato ha  informato la piazza dell’esonero di mister Brando.

Che la situazione dopo i tre pareggi  delle prime quattro partite del girone di ritorno non fosse rosea in seno al settore tecnico era palese, ma pochi pensavano in   un esonero di un mister che comunque, volenti o nolenti è ancora primo in classifica ed imbattuto. Evidentemente è accaduto qualcosa di pesante in seno alla dirigenza , per optare in questa soluzione sicuramente traumatica che dimostra anche evidenti scelte estive non del tutto azzeccate da parte di chi ha in mano il timone del settore tecnico. D’altro canto, l’esonero di un mister che ha portato  risultati e vittorie ma anche una messe di reti subite decisamente troppo elevata per una formazione che mira al salto di categoria , anche in prospettiva è la dimostrazione che la societa’ intende fare di tutto e di più per conquistare la categoria superiore, obiettivo minimo per una piazza da troppi anni bastonata da societa’ fantasma e relativi risultati negativi.

Ora si apre il toto mister, e noi rischiamo il nome di mister Cuffa , atleta rispettato dai “senatori” della squadra biancorossa e che ha dimostrato con i risultati di saper lavorare bene nella Juniores Nazionale. La soluzione interna , con 12 partite da giocare è probabilmente quella piu’ immediata ed opportuna , in quanto un nuovo mister in arrivo necessiterebbe di un minimo di tre-quattro partite per dare la propria impronta, mentre mister Cuffa conoscendo già l’ambiente e le relative problematiche interne potrebbe portare soluzioni e tranquillita’ a tutti.

Una cosa è certa : mister Brando ha ballato domenica scorsa l’ultimo tango al Martelli.