Serie D: tris d’assi per il Mantova




Vittoria netta e meritata dei biancorossi contro il fanalino di cosa Olginatese, sceso al Martelli con una linea Maginot degna del miglior calcio “vecchio stampo”. I biancorossi hanno faticato piu’ del previsto a rompere la diga eretta dai bianconeri lecchesi, disputando un primo tempo scarso di occasioni da rete, salvo un colpo di testa di Ekuban in piena area piccola alto di poco, facendosi imbrigliare dalle strette maglie dei ragazzi di mister Del Piano seppur mantenendo il possesso della manovra. Nella ripresa i consigli di mister Morgia e qualche aggiustamento tattico, hanno ulteriormente dato spinta alla formazione biancorossa che ha schiacciato l’Olginatese nella propria meta’ campo, arrivando al vantaggio con Ferri Marini che ha insaccato un bel diagonale alle spalle del portiere ospite. Nei successivi minuti un rapido uno-due da parte prima di Minincleri e poi di Scotto hanno di fatto chiuso la contesa a favore dei mantovani.



Con questa vittoria i biancorossi hanno dato chiari segnali di essere l’avversario attualmente piu’ accreditato a contendere il primato al Como , che arrivera’ tra quindici giorni al Martelli in una partita che sicuramente darà ulteriori indicazioni per il prosieguo del campionato.  Nella giornata di ieri è da segnalare la sconfitta interna dei “simpaticoni” di Rezzato  che, non smentendo le loro teorie calcistiche, hanno provveduto ad esonerare il proprio mister chiamando alla guida della formazione bresciana la vecchia conoscenza di mister Prina, ex Mantova due anni orsono.

Indipendentemente dai problemi in casa d’altri, quello che conta e che deve far mantenere alta l’attenzione di tutti è la forza e l’amalgama della formazione di mister Morgia, che dimostra solidita’ , bel gioco, e la presenza in formazione di elementi che da soli possono cambiare l’andamento di un incontro… in attesa del ritorno in campo del nostro bomberino Altinier ed allora speriamo di vederne ulteriormente delle ..belle.